Agenzia Investigativa COSMOPOL - Vigilanza

La microcriminalità impensierisce e preoccupa il cittadino nella sua "avventurosa" vita quotidiana e non sempre può fare affidamento sulla presenza o il repentino intervento delle Forze dell'Ordine. Troppo spesso avviene che, mentre i malintenzionati, nell'eseguire il loro programma, altro non fanno che recitare un copione ben studiato e preparato a tavolino, dall'altra parte chi dovrebbe ostacolare queste attività criminose recita spesso a soggetto, improvvisando con la fantasia reazioni mai provate sul campo.

Per questo nasce la necessità di garantire servizi di vigilanza e di intervento sempre più efficaci rispondenti alle crescenti esigenze di sicurezza, utilizzando sistemi tecnologicamente avanzati con centralizzazione di dati e concentrazione di informazioni necessarie alla gestione dei controlli ai fini della tutela del patrimonio personale e aziendale.

Alla tradizionale figura del metronotte che lascia il bigliettino sulle saracinesce e sui portoni, si vanno sostituendo apparecchiature di teleallarme e sofisticate centrali operative e di controllo.

Il ruolo dell Guardie giurate è stato rivalutato grazie al ricorso, sempre più diffuso, che ne fanno il privato e la grande industria per l'antirapina e l'antitaccheggio. Le Guardie giurate hanno pieno diritto di essere inserite tra le componenti fondamentali nell'ambito della difesa anticrimine.

La sicurezza ha sempre rappresentato uno dei problemi vitali per molte aziende e, col passare degli anni, è cresciuto in termini quantitativi differeziandosi sotto il profilo qualitativo. Ne discende che l'importanza delle norme ed il ruolo dell'elemento umano, sono fattori indispensabili.

Gli atti criminosi sono infatti aumentati per numero e per entità dei danni causati alle persone ed ai valori, contemporaneamente si sono manifestate forme di criminalità un tempo poco praticate, o addirittura sconosciute. È il caso della criminalità impiegatizia o interna, meglio conosciuta come "white collars", nonché quella diretta contro gli apparati elettronici. Criminalità, che si avvale di apparati della specie, come le intercettazioni fraudolente di comunicazioni, verbali e/o telefoniche.

Tuttavia, se il campo delle possibili forme di criminalità è così variegato, altrettanto articolata è la gamma degli strumenti utilizzabili per la vigilanza, che finiscono col riverberarsi su tutte le altre componenti della realtà aziendale, dalle procedure di lavoro alle persone, ecc.

È chiaro che per l'azienda diventa essenziale la scelta di un'idonea struttura organizzativa, mirata a conseguire il massimo della sicurezza con il minimo costo in termini economici e di funzionalità complessiva.

L'esperienza sin qui maturata ha infatti insegnato che il singolo strumento non fa "sicurezza", se non è inserito in un contesto valido nel quale le procedure d'intervento siano ben determinate e l'elemento umano sia efficiente e ben addestrato.

English Español

::: Credits :::